01/06/2017

Maestro di Kung Fu – Intervista a Giorgio Giustozzi

Maestro di Kung Fu – Intervista a Giorgio Giustozzi

 

Giorgio Giustozzi è un ragazzo di 18 anni, vive a Macerata e pratica Kung Fu da molti anni.

Come ti sei appassionato a questo sport e a quanti anni hai iniziato a giocare?

Ho iniziato a praticare il Kung Fu a 4 anni, grazie ad un allenamento di prova che ho fatto nel 2004, da quel momento ho capito che questo sport mi avrebbe accompagnato per il resto della vita.

Ci sono altri sportivi nella tua famiglia?

 Si, mio fratello gioca a calcio.

Come è stata la tua prima esperienza sul campo?

Nello stesso anno in cui ho cominciato ho effettuato la mia prima esibizione di Kung Fu e ricordo ancora benissimo che mi ha spinto ad andare sempre più avanti con il mio obiettivo.

A quale campione ti ispiri? Chi rappresenta per te il tuo punto di riferimento umano e sportivo?

Mi sono sempre ispirato a Bruce Lee per via dei suoi film, anche perché lui è stato di sicuro uno tra i migliori interpreti del Kung Fu .

 Quale scuola frequenti?

Frequento il 4° anno del Liceo Scientifico.

Gli allenamenti e partite quanto tempo ti occupa durante il giorno e nell’arco dell’anno? Come riesci a gestire il tuo tempo tra scuola e sport? Descrivi una tua giornata tipo?

Durante la settimana ho 4 ore di allenamenti, in più da quest’anno ho iniziato un corso di 2 ore alla settimana con i bambini che iniziano il Kung Fu. Partecipo tutt’ora agli allenamenti con il Gran Maestro 2 ore a settimana. Per quanto riguarda la scuola cerco sempre di avvantaggiarmi il più che posso per non finire senza tempo a disposizione.

 

Il momento più difficile che hai dovuto passare? E il più grande momento di gloria?

Il momento più difficile è stato quando avevo 10 anni, quando è morto il maestro, mentre quello più bello e gratificante è stato quando sono diventato maestro di Kung Fu a 17 anni.

Qual è il sogno nel cassetto che vorresti realizzare?

Il mio sogno è di poter continuare questa passione il più possibile riuscendo a gestire tutti gli impegni futuri.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *